RASSEGNA STAMPA

The New Yorker – Siberian Education by Nicolai Lilin

Books Briefly Noted – The New Yorker – June 13 & 20, 2011

Intervista a Nicolai Lilin per il numero Zero di Re-Mood

Con lo scrittore Nicolai Lilin abbiamo più di una cosa da condividere: la passione per l’arte e la necessità di dare voce e spazio alla creatività e ai talenti emergenti. Lo scopriamo in un’intervista.

Intervista per Il Piccolo – venerdì 20 maggio 2011

Un’intervista in occasione del festival èStoria in cui insieme a Arkadij Babcenko e a Sergio Canciani si parlerà del conflitto ceceno.

Intervista a Nicolai Lilin per Panorama

Nicolai Lilin è un fenomeno atmosferico al contrario: prima c’è stato lo spavento del tuono, ora si vede solo lo splendore del lampo. L’estrema cortesia e la dolcezza dello sguardo rendono faticoso sovrapporlo a quello che si è letto di lui. Raffaele Panizza intervista Nicolai Lilin per approfondire questa dicotomia.

The Wall Street Journal – review – April 16, 2011

With its exhaustive descriptions of ritual and tradition, “Siberian Education” at times resembles a work of cultural anthropology.

Intervista per L’Uomo Vogue

People Nicolai Lilin Una vita scritta nei libri e sulla pelle di Andrea Zappa Dalla sua prima opera Salvatores trarrà un film. E a marzo ci sarà una sua personale a Milano sull’antica arte del tatuaggio siberiano Dalla Transnistria, una terra schiacciata tra Moldavia e Ucraina, all’Italia, passando attraverso due…

GQ – Dicembre 2010

Esce a dicembre 2010 il libro/cd Armonico, una raccolta di racconti i cui proventi andranno all’associazione Altamarea che, da anni, lotta per far sapere quali sono i disastri prodotti dall’acciaieria di Taranto.
Tra gli autori che hanno partecipato, Nicolai Lilin ha scritto un racconto “Rock in URSS”.

The National Post Book Review: Siberian Education, by Nicolai Lilin

Siberia is, suddenly, hot. This has nothing to do with climate change, but is rather the result of a concerted burst of literary interest in a place that has traditionally been exiled to Alexander Solzhenitsyn’s oeuvre, or used as the standby metaphor for “frozen backwater.”

Objectiva desvenda uma comunidade de criminosos siberianos

A Objectiva editou «Educação Siberiana», de Nicolai Lilin, uma obra que desvenda uma comunidade de criminosos siberianos que dão pelo nome de Urca, que foram deportados por Estaline para a Transnistria.

Criminosos honestos – Um romance retrata a cultura da violência de um clã siberiano

A denúncia da opressão foi um tema forte na literatura produzida na finada União Soviética. O dissidente Alexander Soljenitsin (1918-2008) revelou o universo sombrio dos campos de trabalhos forçados em obras como Arquipélago Gulag. Com a queda do comunismo, outros aspectos da vida social nas antigas repúblicas soviéticas começam a ser exorcizados.